In MenteIn Mente: notizie, informazioni e curiosità per il tempo libero. Open Souce, hi tec, hi fi, informatica, giochi, videogiochi, scienza, cultura, link utili. pubblicità

Videogiochi | Apple store | Elenchi telefonici on line | Programmi gratuiti | Radio on line | Sistemi operativi | Mame | Bsd | Windows | Mac | Linux | Ricerca nel WEB con ODP |  Notizie TLC e Hi-Tech | Operatori Web|

 

 

Pubblicità

160x600 Trova Offerte Autunno

Pubblicità


 


Videogiochi & Videogame: l'irrinunciabile gioco onnicomprensivo di oggi!

La storia di Diablo

La storia è il racconto della lunga lotta fra bene e male, una guerra senza fine. I combattenti delle forze del bene, i Serafini e gli Angeli, contro i demoni dell’Inferno che abitano il Mondo sotterraneo.

Nel mondo dei mortali questo Grande Conflitto tra le della luce e quelle dell’oscurità è chiamata Guerra del Peccato e gli umani ne sentirono poco gli effetti, anche se qualche umano si divertirà ad evocare spiriti e demoni e qualcuno venne anche attirato nel Mondo Oscuro.

Quando i quattro demoni minori:

Duriel – signore del dolore, Andariel – signora dell’angoscia, Belial – signore della menzogna, Azmodam – signore del peccato

che erano preposti al mondo superiore vollero per loro il potere di dominare il mondo cominciarono una guerra contro i tre fratelli, demoni maggiori, signori dell'inferno:

Mephisto – signore dell’odio; Baal – signore della distruzione; Diablo – signore del terrore.

L’accanita lotta tra loro ad opera di Azmodam e Belial, che organizzarono la lotta, indebolì il Mondo dell’Oscurità, e i due ebbero il sopravvento su tutti gli altri, ma la loro rivalità fece cadere il sodalizio e cominciò tra loro una infinita battaglia.

Il mondo della luce corse ai ripari e Tyrael, l’arcangelo che organizzò la caccia ai tre fratelli del male, fondò l’ordine degli Horadrim. Mephisto e Baal furono imprigionati nelle pietre magiche nel deserto, e si cominciò la caccia all’ultimo fratello, il signore del terrore, Diablo.

Gli Horadrim che nel frattempo erano diventati forti e potenti, avevano molti discepoli e il loro Monastero sorto nella zona di Khanduras, aveva un dedalo di sotterranei segreti molto sicuri.

Finalmente riuscirono ad imprigionare anche Diablo in una pietra e lo misero proprio al centro del dedalo di sotterranei , al centro del Monastero guardato dai monaci giorno e notte.

Con il passare degli anni gli Horadrim, persero la loro forza e la fede, diventarono sempre di meno e si dimenticarono della loro missione. Il Monastero era ridotto ad un rudere e quando morì l’ultimo degli Horadrim nessuno ricordò più nulla dei tre fratelli del Male e soprattutto di Diablo nel sotterraneo così vicino alla città di Tristram.

Nelle vicinanze Khanduras si formarono città e piccoli regni molto fiorenti che attirò l’attenzione di re Leoric, che decise di conquistarli. Vinse e si trasferì nella città di Tristram nell’antico Monastero, ignaro del pericolo così vicino. Leoric re di grande personalità e saggezza regnò per anni con giustizia, finché Diablo improvvisamente si risvegliò e dapprima, avendo bisogno di un corpo mortale per materializzarsi, si impadronì del fedele consigliere del re Leoric, l’Arcivescovo Lazarus, ed infine del re stesso, che cercò per lungo tempo di sconfiggerlo credendo di poterlo contrastare senza nessun aiuto.

Ma a poco a poco Diablo si impadronì quasi del tutto di re Leoric, cambiando la sua personalità. Diventò crudele ed ingiusto, terrorizzò la popolazione, al sua corte, i consiglieri e chi stava attorno, protetto solo dall’Arcivescovo Lazarus che ovviamente sapeva tutto. Riuscì con abilità anche ad allentare gli ultimi che lo ostacolavano, mandandoli a comabattere contro Westmarch, mandandoli così verso morte certa.

Lachdanan a capo dell’esercito ritornò con pochi uomini, quindi re Leoric cercò di eliminarlo lui stesso, ma Lachdanan ed orami certo della pazzia di re Leoric lo eliminò nella lotta. Ma purtroppo Diablo aveva già abbandonato il corpo di re Leoric, perché non era pienamente soddisfatto, non riusciva a plasmarlo completamente ai suoi voleri e cercò un altro corpo che lo potesse soddisfare e lo trovò nel figlio di re Leoric, Albrecht, ragazzo molto giovane, che trasportò all’interno del labirinto terrorizzandolo del tutto con visioni terribili e raccapriccianti. Albrecht fu cercato da tutti, ma Diablo lo teneva ben protetto nel sotterraneo e lo plagiò completamente. Ne cambiò anche l’aspetto fisico, facendolo diventare sempre più simile a lui.

Il Male nelle terre di Westmarch era ormai percepibile. Gli abitanti erano terrorizzati e capirono che la pazzia di re Leoric era stato solo l’inizio di un periodo di terrore. Molti fuggirono da Tristram.

Nel frattempo L’Arcivescovo convinse i pochi uomini rimasti a cercare il figlio del re Albrecht nei sotterranei del vecchi monastero. Ma chiaramente furono decimati da Diablo. I pochi superstiti raccontarono fatti raccapriccianti e le riferite riportare erano inguaribili.

Diablo nel frattempo si fortificava sempre di più e godeva del terrore che aveva creato negli abitanti.

Diablo si stava preparando alla battaglia finale dove potrà ottenere la grande vittoria sulle forze del bene a meno che un nuovo eroe non intervenga in tempo per sconfiggerlo...


 

 

 

     

In mente

Manga

Freeware italiano

Videogiochi

Oroscopo

Open Directory License

Open Directory Project

ODP Social Contract

Radio

Elenchi telefonici on line

Crea i tuoi meta tag

Motori di ricerca

Ora esatta

Previsioni del tempo

Produttori software

Notizie apogeonline

Notizie microsoft

Cerca il CAP

Traduttore

VoIP

Wi-fi

Wireless

Bluetooth

Hd Ready e Full Hd

UMTS

Fiere informatiche

Modder

Rospa

Traduttori

Wikipedia

Browser

Link utili

Programmi

Network

Copyright e note legali

Network:

In Mente

Correre nel Verde

Correrenelverdeonline

Corverde

Esserci

Ideale Sociale

Italian Global Project

Cnvnews

Cnvpress

Mediawebnews

Correrenelverde.org

Correrenelverde.net

Link esterni

Scarica gratis la nostra rivista

Rivista 2008

Rivista 2007

Rivista 2006

Pubblicità

Pubblicità

clicca questo box e leggi le notizie di Correrenelverdeonline!

Clicca qui!

leggi o scarica gratis la nostra rivista mensile Correre nel verde